Madoka Magica: l’inizio della storia (e basta)

Sono andata a vedere Madoka Magica, assieme a un’altra ventina di giovani Otaku che si sono sparpagliati nella fila centrale.
Non so se loro si aspettavano quello che è successo. Io no.
Ma partiamo dall’inizio.

L’inizio della storia. Per prima cosa, in coda, mi trovo in questa situazione.

Padre più flemmatico dell’anno.

Mi è dispiaciuto tanto per il papino gentile, tutto pacato, ma non potevo lasciarli entrare credendo fosse un cartone allegro su delle ragazze che fanno amicizia.
L’ha presa molto bene.
Meglio del bigliettaio.

La grazia e l’eleganza di un uomo a cui Madre Natura non ha mai fatto un favore. MAI.

Ora, però, si dovrebbe parlar del film. Ma del film non ho nulla da dire perché NON ERA UN FILM. Era l’anime, tutto appiccicato in un’unico pappone di due ore e mezza.
Di nuovo c’era solo l’opening, completamente ridisegnata, e l’ending a lunghezza completa. Per il resto non hanno ridisegnato nemmeno un frame e gli errori di disegno a grandezza due metri per cinque sono ancora più orrendi. E poi il doppiaggio italiano che era… beh, italiano. Non sono una fan delle voci femminili italiane, l’uniche che mi sono piaciute sono state le voci di Homura e Sayaka.
Alla fin fine, l’unica e sola cosa che distingue il film dall’anime è che hanno tagliato la scena iniziale dove Madoka sogna il Walpurgis con Homura che le prende.

“nah, omettiamola!!”

Ecco, della trama non ho niente da raccontare perché come dicevo prima sono le puntate dell’anime tutte di fila. E nemmeno ci fanno vedere la fine. Chiudono con l’ending, a fine film, e nemmeno scrivono “parte 2 il tal giorno” o “presto nei cinema: parte 2” Niente.
Che immagino per l’estrema fantasia dei traduttori italiani verrà chiamata “Madoka Magica: la fine della storia”. Magari si vergognavano, poverini.
Comunque dicevo poco prima del Walpurgis il “film” finisce. Così, con Kyubey che battezza le streghe, codina al vento e occhio spiritato. Finisce.

Poi va beh, a fine film ammetto che ho frignato “ne voglio ancora!!” quando mi sono resa conto che quella era la prima metà. Mi ha soddisfatto. Riguardarsi la serie è stato bello, e ho anche versato qualche lacrimuccia.
Spero solo che nella seconda parte ci saranno contenuti nuovi, perché così com’è mi ha lasciato un po’ di amaro in bocca visto che mi aspettavo che almeno avessero ridisegnato qualcosina. Tra l’altro, non sembra ci siano ancora abbastanza puntate della serie da giustificare un film, quindi ho buone speranze che avrà una fine diversa dalla serie originale.

Mi rifiuto di cercare nella rete, per evitarmi eventuali spoiler, quindi lasciatemi il piacere di essere nuovamente delusa.
Con questo passo e chiudo l’edizione speciale. Non avevo intenzione di parlare di cinema, ma in questo caso faccio un’eccezione essendo un’animazione 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie

Archivi